Geralt di Rivia – eBook gratuito – Il sangue degli elfi



Interessante segnalazione da Pianetaebook.

Al link è possibile  scaricare gratuitamente – ma dopo la registrazione al sito – l’ebook di 160 pagine (decisamente meglio delle solite, modeste anteprime di 20 pagine). L’ebook gratuito contiene:

  • un  racconto estratto da  Il Guardiano degli innocenti (primo romanzo della serie);
  • un estratto da La spada del destino (secondo romanzo della serie);
  • un inedito da Il sangue degli elfi (terzo romanzo della serie);
Il-sangue-degli-elfi
L’uscita de Il sangue degli elfi, il 23 febbraio è il motivo per cui è stata lanciata questa iniziativa promozionale da parte della casa editrice Nord.
Questa la trama de Il sangue degli elfi (contiene spoiler) :

L’Impero di Nilfgaard attacca il regno di Cintra. La regina Calanthe si suicida e la nipote, Cirilla (Ciri) riesce a scampare all’incendio della capitale. Emhyr var Emreis, Imperatore di Nilfgaard, manda le sue spie per trovarla. Sa che la bambina è di grande importanza non solo perché di sangue reale, ma anche perchè possiede delle abilità magiche ed ha sangue elfico nelle sue vene.

La bambina viene protetta da Geralt di Rivia, il witcher, che la conduce alla fortezza di Kaer Morhen. Qui Ciri viene addestrata dagli altri witcher, tra cui il vecchio Vesemir, Coën, Eskel e Lambert. Ciri impara molte cose sui mostri e su come combatterli. Le viene insegnato a usare la spada con lo stile dei witcher poi, durante la sua educazione, la maga Triss Merigoldgiunge a Kaer Morhen. E’ stata convocata da Geralt per aiutarlo a chiarire certi strani e anormali comportamenti che ha visto in Ciri. Triss capisce che la bimba possiede dei poteri magici e per questo è chiamata “fonte”.

Nel frattempo, un misterioso mago, Rience sta cercando la bambina. E’ a servizio di un altro stregone il cui nome è però segreto. Riesce a catturare l’amico di Geralt, Dandelion il bardo e lo tortura per avere informazioni su Ciri. Gli viene in aiuto un’altra maga, Yennefer, che lo libera e ferisce gravemente Rience, lasciandogli una cicatrice che lo renderà subito riconoscibile in futuro.

In primavera, Geralt lascia Kaer Morhen con Triss e Ciri, con l’intenzione di lasciare Ciri al Tempio di Melitele diEllander dove potrà ricevere un’educazione “normale” da Nenneke. Lungo la strada, Triss sia ammala e si rifugiano presso la compagnia di nani di Yarpen Zigrin che scorta una carovana. Geralt mostra a Ciri le “rose di Aelirenn”, che morirono guidando i giovani elfi nella lotta contro gli umani. La carovana viene attaccata dagli Scoia’tael e Ciri sperimenta l’orrore della guerra per la seconda volta.

(da http://it.witcher.wikia.com)

About G.V. Falconieri

Blogger, scrittore; recensisco film e libri su siti e portali in giro per il web. Mi interesso di letteratura di genere, #ebook #fantasy #cinema. Amministro il sito "La foresta dei sussurri".Se volete sapere altro, scrivete qui Il mio profilo su Google+