Nuova rubrica di Racconti Fantasy e qualche aggiornamento



Un annuncio per tutti i lettorazzi.

Sono lieto di comunicare che quest’anno, per Pasqua, Babbo Natale (o qualunque figura del marketing Coca Cola si usi per questa particolare festa) vi porterà un regalo in più. Molto presto partirà infatti un nuovo progetto interno al sito. Recensire e criticare è divertente e sacrosanto, e rinforza le difese immunitarie dei poveri lettori; ma come tanti appassionati di narrativa, amo soprattutto leggere, molto, molto più che scrivere. Inoltre, per motivi egoistici, devo diversificare le mie attività, dato che voglio arrivare vivo al dicembre 2012 per godermi in santa pace la fine del mondo dal tetto di casa mia , e a leggere certi libri si diventa scemi e si finisce per scrivere roba tipo questa (un grazie a Gaia per l’impegno che mette a trovare simili perle e uno al tecnico che mi ha aggiustato il Pc consentendomi  di scrivere questo pezzo).

Visto e considerato che per quanto riguarda il genere fantastico in italiano, provo molta più soddisfazione  a leggere certi autori che si autopubblicano sul web dei romanzi in uscita in libreria negli ultimi anni (in realtà tre o quattro secoli), ho deciso di dare anch’io un contributo alla diffusione della pratica del selfpublishing. In questo caso specifico, grazie alla partecipazione e alla disponibilità di diversi autori, che pubblicano già le loro opere anche gratuitamente sui loro blog e siti web, tra cui Alessandro Forlani, Cercavoce e Antonio Graniero  (e cito solo quelli che hanno già inviato un loro racconto), contiamo di riuscire a pubblicare almeno un testo a settimana.

La rubrica si intitolerà “I Bardi della Foresta” (amanti dei Blind Guardian, baciatemi l’anello) ed ospiterà racconti di genere fantastico di tutti i tipi. Dalla fantascienza al fantasy cappa e spada, fino all’horror più perturbante. Potrete trovare il link in alto a destra sulla homepage o arrivarci col dirigibile di Alessandro Forlani:

Zeppelin crash

Ops...

Non sono molto abile in fatto di promozione, lo ammetto, ma basta andare sul blog degli autori per rendersi conto di quanto impegno e dedizione mettano nella scrittura.

Detto questo, aggiungo che, sul web, gli spazi per uscire dalla solitudine di ore di scrittura, chini su una tastiera e sui propri blog, ci sono. Come dimostrano questi interessanti progetti.
Inoltre, visto che non sapevo né come né quando dirlo, comunico che da qualche mese curo uno spazio su Finzioni (tra le prime riviste letterarie del web). La rubrica si occupa delle radici letterarie del fantasy, tentando di riportare alla luce opere dimenticate ma fondamentali per il genere fantastico. E sì, si parla pure di cose tipo Martin e Tolkien; che poi sono gli unici articoli che la gente legge sul serio (sigh!).

Da tutte queste belle cose, nasce anche la necessità di aprire il portale a racconti di autori emergenti.  Gli autori che fossero ancora  intenzionati a partecipare al progetto, possono usare il modulo di contatto in coda al post o contattarmi telepaticamente.

Dunque a presto, e ci vediamo domani a “I Bardi della Foresta”, con un racconto del Pirata Cercavoce, che stavolta, per il nostro comune diletto, ha abbandonato pistole ad avancarica, sciabole e rum, in favore di asce vichinghe e canti di guerra ad Odino.

 

 

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

About G.V. Falconieri

Blogger, scrittore; recensisco film e libri su siti e portali in giro per il web. Mi interesso di letteratura di genere, #ebook #fantasy #cinema. Amministro il sito "La foresta dei sussurri".Se volete sapere altro, scrivete qui Il mio profilo su Google+