Ex Tenebris – Stefano Lanciotti



Sinossi del romanzo

La morte di Sylvester Blake ha tutto le apparenze di un omicidio rituale ex tenebris romanzo fantasycommesso da una setta satanica. Per risolvere il caso viene convocato Thomas Travers, che di professione è criminologo. Nell’indagare su questo delitto orrendo e allo stesso momento inspiegabile, egli viene a sapere che la nipote dell’uomo ucciso, Diana, è scomparsa. Nello stesso tempo comincia a comprendere che l’uomo e la ragazza nascondono molti segreti. Negli scritti lasciati da Blake, infatti, Tom legge che la ragazza viene da un mondo chiamato Nocturnia. Questo posto tenebroso è dominato dal Potere Oscuro, una forma di magia malvagia che è appannaggio di tre Confraternite: i Negromanti, i Maghi Neri e gli Evocatori. Per secoli la stirpe reale della quale Diana è l’ultima erede vivente ha mantenuto un fragile equilibrio, ma poi una congiura delle Confraternite ha dato vita a quella che è stata chiamata la Guerra del Buio, sterminato la sua famiglia e preso il potere. Diana è stata portata sulla Terra per salvarla e preservare la speranza che quando (e se) svilupperà i poteri che sono propri della sua stirpe essa potrà tornare a reclamare il Trono delle Tenebre e riportare la pace su Nocturnia.

Ma il potente mago che ha superato il Varco tra i due mondi è sparito senza mai fare ritorno e la ragazza è stata affidata a Sylvester Blake, del quale non è una la vera nipote. Lui ora è morto, ma Tom sospetta che non sia affatto un caso. Diana negli ultimi tempi aveva infatti sviluppato un male virulento come un cancro, ma sconosciuto alla medicina tradizionale. Blake era sicuro che fosse la manifestazione del Potere Oscuro che sta crescendo dentro di lei (e che la ucciderà se non farà ritorno su Nocturnia) ed è morto nel tentativo di aprire il Varco. Toccherà a Tom, che nel frattempo ha sviluppato un profondo attaccamento per Diana (che identifica con la propria figlia morta) accompagnarla su Nocturnia alla ricerca di chi ha il potere di salvarla e di sviluppare il potere che le permetterà di reclamare il Trono che le spetta.

Per farlo dovranno affrontare esseri che non sono di questo mondo e che provengono da oltre il Varco. Dalle tenebre.

Commenti su Amazon

Un libro che non ti lascia un momento e che si fa leggere con estremo interesse. I personaggi sono caratterizzati in modo netto, come nelle favole dove ci sono i buoni e i cattivi. L’unico neo è la ripetitività nell’uso di certi termini.
5 su 5 stelle  

non ho preso fiato fino a che non ho finito i tre libri!
entusiasmante, un buon ritmo, personaggi ben caratterizzati
5 su 5 stelle 

Anche se non mostra molto di innovativo rispetto al fantasy classico la storia è di per se interessante e i personaggi sono ben delineati. Quello che lascia un po’ a desiderare è la scrittura, forse un po’ frettolosa e ripetitiva. Nel complesso mi è piaciuto ma che alla fine del libro ero tentennante ad acquistare o no il secondo volume. 
3 su 5 stelle

Impressione

Ex Tenebris è il primo libro della trilogia Dark Fantasy di NocturniaIl romanzo, come sottolineato dalle recensioni, non sembra volersi distaccare dalla tradizione del fantasy, ma nemmeno appiattirsi sui soliti cliché. Questo mi pare essere un bene, dato che spesso ai due estremi si trovano le cose peggiori: sperimentalismi illeggibili, o trascurabili imitazioni di Tolkien. La prima impressione è che la scrittura di Lanciotti sia molto influenzata da autori contemporanei e, soprattutto nei contenuti, questo mi ha ricordato Neil Gaiman. Altro punto a favore è la mancanza — almeno nelle prime pagine — delle solite descrizioni chilometriche e di spiegoni vari, vera rovina del fantasy. Che dire, non ci rimane che la lettura, con tutto il rispetto per un autore che diffonde gratuitamente il proprio romanzo.

About G.V. Falconieri

Blogger, scrittore; recensisco film e libri su siti e portali in giro per il web. Mi interesso di letteratura di genere, #ebook #fantasy #cinema. Amministro il sito "La foresta dei sussurri".Se volete sapere altro, scrivete qui Il mio profilo su Google+