Arriva Il tempo della guerra di Andrzej Sapkowski



Contenuti in questo articolo:
  1. La trama

È disponibile per il download gratuito un estratto dal nuovo romanzo di Andrzej Sapkowski.

A differenza de Il guardiano degli innocenti e La spada del destino — che sono raccolte di racconti inseriti in una cornice temporale più o meno limitata — Il tempo della guerra
sarà un romanzo vero e proprio, e narrerà la storia da dove l’abbiamo lasciata ne Il sangue degli elfi. Dunque si tratta del secondo romanzo, non del terzo o del quarto, come ho sentito dire in giro e credevo io stesso, quando non avevo ancora cominciato a leggere la saga (beata gioventù!). Ovviamente il fatto che la saga sia famosa per il videogioco The Witcher (collocato mooolto dopo, il diavolo solo sa dove nella linea narrativa), non fa che confondere le cose.

Ma torniamo agli scritti di Sapkowski. Il primo romanzo della serie, Il sangue degli elfi, ha vinto il David Gemmell Legend Award e nonostante questo, non mi ha convinto del tutto. Ho invece apprezzato molto Il guardiano degli innocenti e La spada del destino, raccolte che colmavano il vuoto di una trama vera e propria con idee e spunti originali piuttosto brillanti. Soprattutto i racconti I limiti del possibile e Il fuoco eterno mi hanno colpito per il ritmo e l’umorismo (il primo) e per l’allusività a tematiche contemporanee (il secondo).

Sono dell’avviso che, in un racconto, si può anche passare sopra allo stile di Sapkowski, che in sé non fa impazzire. Nello specifico, i principali difetti sono un POV piuttosto ballerino, anacronismi e chiari riferimenti metanarrativi (qualcosa di simile al Tolkien de Lo Hobbit, insomma: ma a chi piacciono se li tenga…). Cosa strana, nei racconti si passa sopra a questi difetti, sia per il tono generale affascinante delle storie dello strigo, sia per il carisma di tutti i personaggi. Se si può usare senza essere banali il termine “vivido”, questo è chiaramente il caso. Ma in una narrazione lunga, come un romanzo, certi difetti saltano all’occhio ben di più…

Una volta tanto c’è da sorprendersi in positivo per l’uscita della versione italiana. Il tempo della guerra uscirà infatti il 31 gennaio, contro il 20 Giugno 2013 che campeggia nella pagine di Amazon.com I romanzi infatti vengano tradotti direttamente dal polacco, per espressa volontà dell’autore. Dunque non ci resta che aspettare l’uscita de Il tempo della guerra per vedere se i miei (pre)giudizi sul lavoro dell’autore saranno confermati o meno.  

La trama

La guerra è sempre piu vicina. Il sovrano di Nilfgaard, lo spietato conquistatore del Nord, ha schierato un possente esercito, pronto a marciare sul regno di Redania, già indebolito dalle scorribande degli elfi ribelli che combattono per l’indipendenza del Piccolo Popolo. Per contrastare la forza dirompente di Nilfgaard, sono stati chiamati a raccolta tutti i maghi del regno, tra cui Yennefer e la giovane principessa Ciri, l’unica che, secondo la profezia, potra riportare la pace tra i popoli della Terra. Ma, proprio mentre stanno per raggiungere la capitale, le due maghe vengono fatte prigioniere da Rience, il sicario che ha già cercato due volte di ucciderle. Per loro, non rimane che un’unica speranza: usare i poteri di cui dispongono per chiedere aiuto a Geralt di Rivia. Purtroppo né Yennefer né Ciri posso immaginare che il loro rapimento e una trappola abilmente architettata proprio per catturare lo strigo… 

About G.V. Falconieri

Blogger, scrittore; recensisco film e libri su siti e portali in giro per il web. Mi interesso di letteratura di genere, #ebook #fantasy #cinema. Amministro il sito "La foresta dei sussurri".Se volete sapere altro, scrivete qui Il mio profilo su Google+