Finalmente in italiano The Blade Itself di Abercrombie



Contenuti in questo articolo:
  1. L’autore

Uscirà il 28 marzo il primo libro della trilogia della First Law, The Blade Itself.il richiamo delle spade joe abercrombie Dopo essere stato tradotto nelle principali lingue europee, il romanzo che ha reso famoso Abercrombie verrà pubblicato anche in Italia, dalla casa editrice Gargoyle, con il titolo Il richiamo delle spade.

Di The Heroes, il primo romanzo pubblicato in Italia dell’autore inglese (ma non il primo nella cronologia delle opere),  abbiamo già avuto modo di parlar ai tempi dell’uscita. A chi volesse iniziare ora la lettura dei romanzi di Abercrombie, consiglio dunque di attendere il 28 marzo per procurarsi il primo capitolo della trilogia, così composta:

The Blade Itself (2006), Before They Are Hanged (2007) e Last Argument of Kings (2008). Esistono poi tre romanzi con la stessa ambientazione, ma autoconclusivi: Best Served Cold ( 2009), il già citato The Heroes (2011) e A Red Country(2012).

La caratteristica principale dell’autore è indubbiamente il tono cinico. Se autori come Martin hanno già attaccato gli ideali medievali cari a Tolkien e portati avanti da buona parte del genere (da sessantanni a questa parte), Abercrombie porta il rifiuto di ogni idealismo alle estreme conseguenze, colorando di toni quasi umoristici un racconto che in altre mani potrebbe risultare epico. C’è, infatti, ben poco dell’epica nella scrittura e nelle prospettive scelte dall’autore, eccetto forse la lunghezza dei romanzi, nel caso di The Heroes circa 728 pagine colme di violenza nuda e cruda (l’ultima mezzora di Django Unchained può dare una buona idea di quale sia l’andazzo seguito dall’autore).

Abercrombie pare essere l’ennesimo passo verso una visione del (sotto)genere finalmente matura e libera dagli stereotipi. Spesso, soprattutto in Italia, il fantasy è stato relegato tra gli scaffali di letteratura Young Adult. Cosa ben strana, visto che quando si parla di altri generi non c’è certo bisogno di specificare il grado di maturità, ma si da per scontato e semmai si segnala l’eccezione di un romanzo non proprio riuscito o scritto apposta per i fanciulli (che è meglio stiano lontano dall’autore).

Sempre a proposito di stereotipi da sfatare, che ci crediate o no, all’estero la fantasy non viene considerata letteratura di serie B. Vediamo allora cosa ne pensano, in giro per il mondo, le principali testate.

“Joe Abercrombie è probabilmente la stella più brillante della nuova generazione di scrittori fantasy inglesi. […] Non ha mai sottovalutato le atrocità che le persone possono infliggere l’uno all’altro, né le indelebili, e spesso inaspettate, conseguenze. Scrive romanzi brillanti, ben ritmati, che non perdono mai la presa. Le scene di azione sembrano cinematografiche nel senso migliore del termine. I multisfaccettati personaggi fanno il resto”. The Times

The Guardian:

“Sanguinario e cruento, ma mai gratuito, intriso di un umorismo tagliente. Stile brillante e di riflessioni pungenti sulla debolezza dell’umanità. Splendido. Deliziosamente tortuoso e diabolico”.

Attraverso una narrazione corale, di certo meno psicologicamente profonda di Martin, Abercrombie riesce a rendere in maniera eccezionale gli effetti della guerra sugli uomini. I dialoghi, intrisi di black humour quasi tarantiniano, suonano realistici e, anche se né l’autore né il lettore hanno mai avuto (ringraziando gli Dei) esperienze militari, ci si trova proprio lì, interdetti dalle atrocità e dall’insensatezza del conflitto.

L’autore

Joe Abercrombie (1974) dopo aver lavorato come montatore freelance e produttore televisivo, comincia la stesura del romanzo The Blade Itself, primo della popolarissima trilogia fantasy epicaThe First Law(pubblicata fra il 2006 e il 2008), insieme a Before They Are Hanged e Last Argument of Kings. The Blade Itself gli è valsa la candidatura al prestigioso John Campbell Award per il miglior nuovo scrittore fantasy. Joe Abercrombie è fra gli autori della serie della BBC The Worlds of Fantasy, insieme a Michael Moorcock, Terry Pratchett e China Miéville. Nel 2009 ha pubblicato il thriller Best Served Cold. Abercrombie vive a Bath con la moglie e due figli.

About G.V. Falconieri

Blogger, scrittore; recensisco film e libri su siti e portali in giro per il web. Mi interesso di letteratura di genere, #ebook #fantasy #cinema. Amministro il sito "La foresta dei sussurri".Se volete sapere altro, scrivete qui Il mio profilo su Google+