Anno Dracula



Anno Dracula è un romanzo di Kim Newman, pubblicato per la prima volta nel 1992. Oltre a questo Anno Dracula, Kim Newman ha scritto tutta una serie di altri fantasy ucronici che partono dall’assunto che il dottor Van Helsing, Jonathan e Mina  Harker non siano riusciti a fermare il Conte Dracula, come invece tramandato da Bram Stoker.

Trama di Anno Dracula

La storia comincia nella Londra del 1888. La regina Vittoria siede sul trono e si è risposata da poco. Suo marito è il Conte Dracula. L’influenza del vampiro più famoso si spande sempre più per tutta Londra e sempre più sudditi inglesi scelgono di diventare dei vampiri. I tumulti generati dalla convivenza tra vampiri ed umani vengono esasperati da alcuni misteriosi vampiricidi. Alcune prostitute, recentemente mutante in  vampiri, vengono ritrovate morte e brutalmente mutilate. Ad affrontare il caso viene chiamata Geneviève Dieudonné, un potente ed antico vampiro dall’aspetto di una sedicenne. Contemporaneamente, un circolo segreto noto come Club Diogene, conferisce l’incarico di trovare l’assassino a Charles Beauregard.

Commento

Kim Newman è bravo, anche se nella sua prosa emerge qualche virtuosismo di troppo che si sarebbe potuto evitare facilmente, ma che può anche essere riconsiderato in funzione dell’imitazione dello stile di Stoker, ben più complesso e ricercato. Stupendo il lavoro di caratterizzazione dei personaggi, anche e soprattutto attraverso lo stile letterario della loro scrittura e del loro modo di esprimersi, unoKim-Newman-Anno-Dracula su tutti il dottor Seward. Per il resto, abbondano gli echi e le citazioni dal Dracula di Bram Stoker, ma più in generale da qualsiasi fonte narrativa vampiresca, come anche da romanzi di Conan Doyle, Oscar Wilde e dalla letteratura inglese d’epoca vittoriana. Il romanzo è una sorta di congegno ad orologeria che incastra citazioni, horror, storia e azione in modo pressoché perfetto. Molto del successo e dell’interesse suscitato dal romanzo è da ricercarsi infatti proprio nel gioco postmoderno di inserire personaggi ed autori della letteratura gotica o del giallo in una narrazione coerente. Benché rischiosa, questa operazione da uno spessore maggiore ai personaggi, che al lettore medio risultano già conosciuti e familiari. Anche la storia è ricca di riferimenti e citazioni a romanzi gotici e alle atmosfere di certa letteratura inglese.
Londra è cupa, sporca, piena di malattie, fame e soprusi ed anche i quartieri più aristocratici sono ormai decadenti. La rivoluzione industriale miete le sue vittime tra i ceti inferiori gettando le basi per  possibili rivolte.
Alla base dello verosimiglianza di questo quadro storico c’è una ricerca storica, letteraria e sociale che farebbe impallidire qualsiasi altro scrittore. Tutto questo può essere spiegato solo con la grande ambizione dell’autore di creare un romanzo coinvolgente, popolato di personaggi sfaccettati e realistici. Un romanzo che, come Newman, ha come limite soltanto la propria ambizione. Anno Dracula riesce a portarci in un mondo cupo e decadente come solo le vere storie di vampiri sanno fare, con dialoghi brillanti e perfettamente in tono con l’epoca vittoria dell’ambientazione originaria di Bram Stoker. Proprio nel gioco di citazioni letterarie e di ammiccamenti però , il potenziale di Newman finisce per essere messo a rischio e dilapidato. Molti passaggi ed anche alcune delle molte storie secondarie sono del tutto futili ai fini della storia. Da un lato questo contribuisce a conferire un certo realismo alla narrazione, collocando gli eventi in una dimensione molto profonda; dall’altro è facile perdere i fili della trama principale, peraltro già resa complessa tra intrighi e lotte politiche che ostacolano la risoluzione del mistero. Oltre a questo, malgrado il finale affrettato del libro possa essere ricondotto alla sua parziale natura di mistery (nonostante l’omicida sia noto al lettore già dall’inizio), gli ultimi capitoli non rendono merito alla complessità dell’ambientazione e della trama.

Riassunto della recensione del libro

Il romanzo di sicuro diverte e coinvolge per la sua originalità e per la capacità dell’autore di giocare con più generi e con i più svariati personaggi dell’immaginario della letteratura inglese. Lettura imprescindibile agli appassionati di vampiri e consigliata a tutti gli altri.

Voto: ★★★★½ 

Link utili:

http://www.pjfarmer.com/woldnewton/AnnoDracula.htm Guida ai personaggi della serie di Anno Dracula.

http://www.johnnyalucard.com/ad.html Il sito di Kim Newman.

About G.V. Falconieri

Blogger, scrittore; recensisco film e libri su siti e portali in giro per il web. Mi interesso di letteratura di genere, #ebook #fantasy #cinema. Amministro il sito "La foresta dei sussurri".Se volete sapere altro, scrivete qui Il mio profilo su Google+